<< Previous Next >>

Latium


Latium
Photo Information
Copyright: Luca Bellincioni (lucabellincioni) Silver Star Critiquer/Silver Note Writer [C: 19 W: 0 N: 10] (355)
Genre: Places
Medium: Color
Date Taken: 2007-01-20
Categories: Nature
Exposure: f/2.8, 1/1250 seconds
More Photo Info: [view]
Photo Version: Original Version
Date Submitted: 2008-01-29 1:38
Viewed: 1149
Points: 0
[Note Guidelines] Photographer's Note
Il Monte Soratte, alle cui falde si trava l'abitato di Sant'Oreste, è una delle "montagne mitiche" del Lazio, citata sin da Orazio e narrata da Goethe nel suo celebre "Viaggio in Italia". Fin dai tempi più remoti il Soratte, caratterizzato dalla presenza di numerosi inghiottitoi, grotte e voragini (detti localmente "meri"), creduti come la porta degli Inferi, fu visto dalle popolazioni locali come un monte sacro, tant'è che in epoca sabina pare che vi si praticassero misteriosi riti legati alla natura. Nel corso del Medioevo sulla montagna si stanziarono alcune comunità monastiche o più spesso singoli eremiti, di cui rimangono copiose tracce. In realtà il Soratte, con i suoi 700 metri scarsi, è poco più di una collina, ma il fatto che essa si erga solitaria al centro di una grande pianura, fa sì che l'effetto sia quello di una vera e propria montagna. Protetto da una Riserva Naturale e molto frequentato dagli escursionisti romani, il Monte Soratte offre panorami vastissimi e magnifici sulla Sabina e sull'Appennino Laziale, sulla Valle del Tevere, sull'Agro Falisco, sui Monti Cimini, nonché sulla Campagna Romana, qui nella sua porzione rimasta più intatta. Purtroppo, però, l'integrità di questi luoghi è oggi minacciata dalla speculazione edilizia, particolarmente forte lungo la Via Flaminia e nei paesi circostanti, tutti ormai "centri satellite" di Roma. C'è da dire a proposito, che lungo la strada tra dalla Flaminia conduce a Sant'Oreste sono sorti negli ultimi tempi alcuni osceni ed insensati capannoni industriali bianchi, peraltro totalmente isolati nella campagna, che hanno gravemente deturpato sia il bel paesaggio rurale in sé sia i panorami che dal Soratte verso la Flaminia. E non è finita qui: è in progetto l'apertura di un nuovo casello autostradale presso il vicino paese di Castelnuovo di Porto (con lo sventramento di aree progiate di campagna romana e la possibilità di alterare i piani paesistici, permettendo così nuove edificazioni...) e assieme la creazione dell'ennesimo outlet intorno a Roma, stavolta in forme pseudo-medieval-fantasy, dicono, per limitare i danni al paesaggio... Molti di Sant'Oreste affermano che ciò favorirebbe il turismo alla Riserva del Monte Soratte... Ma davvero? I clienti dell'outlet me li immagino proprio mettersi le scarpe da trekking alla ricerca di eremi dopo aver fatto la spesa nel tempio del consumismo demente ed aver fatto a gomitate per fregiarsi a buon mercato della marca più in voga! Eppoi una delle cose più affascinanti del Soratte sono proprio i paesaggi e i panorami, valori che verrebbero proprio irrimediabilmente alterati dalla costruzione di un'insediamento commerciale così impattante come l'outlet: salire sul Soratte per ammirare una "capannonopoli" credono possa essere un motivo di attrazione turistica?!?!??!?! Ma si può essere più cretini?

LB


Only registered TrekLens members may rate photo notes.
Add Critique [Critiquing Guidelines] 
Only registered TrekLens members may write critiques.
Discussions
None
You must be logged in to start a discussion.

Critiques [Translate]

No critiques
Calibration Check
















0123456789ABCDEF